RSA Aperta - Baitaserena

Via San Nicolò 105, 23030 Valfurva (Sondrio)
Tel.: 0342/945636
Fax: 0342/946619
Vai ai contenuti

RSA Aperta

Residenzialità Assistita/RSA Aperta
RSA APERTA
ll servizio si caratterizza per l'offerta di interventi di natura prioritariamente sociosanitaria, finalizzati a supportare la permanenza al domicilio di persone affette da demenza certificata o di anziani di età superiore a 75 anni in condizioni di non autosufficienza e riconosciuti invalidi al 100%. Le prestazioni professionali possono essere erogate presso la RSA Baita Serena o al domicilio dell'Assistito.
ACCESSO AL SERVIZIO
La richiesta di fruizione del servizio RSA Aperta deve essere formulata direttamente presso la RSA Baita Serena, con sottoscrizione di apposito modulo. L'ammissione a prestazioni professionali comportano il superamento preliminare della verifica di requisiti d'accesso e di parametri di carattere medico-sanitari.
VERIFICA DEI REQUISITI D'ACCESSO
La verifica dei requisiti d'accesso deve essere effettuata dalla Direzione della RSA Baita Serena entro 5 giorni dalla presentazione della domanda, a cui segue la valutazione medico-assistenziale, entro i successivi 10 giorni lavorativi. Nell'ambito della valutazione sanitaria di Persone affette da demenza è previsto l'ut1'lizzo di scale validate di definizione della gravità della malattia (Clinical Dementia Rating) e analisi dello stress del Caregiver-curatore/assistente (Caregiver Burden Rating). A queste deve essere associata, obbligatoriamente, una certificazione di attestazione della malattia redatta da un geriatra o da un neurologo. ln sostituzione di tale certificazìone può essere prodotta copia della tessera di esenzione regionale per demenza o Malattia di Alzheimer. Per la valutazione di Persone anziane non autosufficienti ultra 75enni si prevede, invece, la somministrazione all'Assistito della scala denominata Barthel Index Modificata (BIM) e, al Caregiver, quella sullo stress (Caregiver Burden Rating).
A seguito di valutazione, possono accedere alla misura/servizio:
le Persone con demenza certificata a prescindere dal livello di gravità della malattia e di stress del Caregiver;
gli Anziani non aútosufficienti ultra 75enni, invalidi al 100% con punteggio della scala "Barthel" inferiore a 24.
I richiedenti devono dimostrare di non usufruire di altre misure e/o interventi regionali e/o altri servizi d'offerta della rete socio-sanitaria (eccenzion fatta per interventi di tipo ambulatoriale e per prestazioni occasionali o continuative di soli prelievi erogati in ADI). Il superamento delle operazioni di verifica preliminare, permette di passare alla fase di formulazione del Piano di intervento individuale che si traduce nella stesura di un documento, descrivente le attività professionali che si andranno a produrre entro i successivi 30 giorni e sottoscritto dall'Utente o da suo referente. Gli operatori coinvolgibili nel percorso di trattamento e sostegno sono rappresentati da infermieri, fisioterapisti, ausiliari dell'assistenza, educatori, psicologi, assistenti sociali.

Torna ai contenuti